• Ven. Lug 30th, 2021

Denaro Lettera

Massima occupazione con prezzi stabili, salari equi e debito sostenibile – In Costruzione

Scambia (Consulente Finanziario), per il 2021 Buy sul Tech Usa

Nicola Scambia

Le Asset Class da preferire per il 2021? Azionario Usa con in testa i titoli ad alta crescita, parola di Nicola Scambia. Il Consulente finanziario, cosi come molte altre grandi banche d’affari, ha rilasciato il suo outlook per il prossimo anno. Si tratta di uno scenario, però, che può cambiare nel corso dell’anno qualora dovessero emergere nuovi particolari.

Ma entriamo nel dettaglio delle previsioni, oltre all’Azionario Usa nel portafoglio ideale dell’advisor ci sono anche le Materie Prime che tuttavia dovrebbero registrare una crescita lenta. Più specificatamente tornando all’azionario sono da preferire i titoli legati alla “crescita” dei fatturati (cosi detti growth come tecnologia e app per esempio) rispetto a quelli con performance legate allo loro capacità di produrre utili (value). Una divergenza che molti credevano potesse essere riassorbita nel corso del 2021 e che invece per il Consulente Finanziario dovrebbe continuare ad allargarsi. Analizzando i singoli settori , quello delle auto elettriche e dell’energia pulita dovrebbe sovraperformare rispetto a quello delle auto a combustione.

Ed il resto? Il tasso di cambio euro dollaro è visto in salita fino ad un massimo a 1,31. Nel momento in cui si scrive (18 dicembre 2020) euro dollaro scambia a 1,22 34, l’upside potenziale è quindi poco superiore al 7%, non poco.

Cosi il reddito fisso

Per gli amanti del reddito fisso, infine, c’è spazio solo per i titoli legati all’inflazione, gli unici in grado di garantire rendimenti positivi. La politica fiscale espansiva basata sui deficit, alimentati dalla creazione di massa monetaria e la tolleranza delle Banche Centrali per i tassi reali negativi alimenteranno le aspettative di inflazione. I deficit inoltre finanzieranno consumi interni e non investimenti, quindi la produttività è destinata a rimanere al palo o a rallentare confermando lo scenario inflattivo.

Gli asset underperform

Mercati Emergenti, Europei e Oro dovrebbero invece sottoperformare rispetto al resto. Le ragioni? I primi, gli indici emergenti, sono sovrappesati da settori tradizionali e penalizzati da una presunta debolezza del commercio estero. I Mercati Europei, invece, soffrono di una debolezza strutturale della domanda interna e della mancanza di produttività.

Sempre a proposito di ragioni delle ragioni carattere fondamentale a sostegno delle tesi degli asset class da privilegiare, la view macroeconomica per l’anno a venire è quella di un ritmo lento di crescita e di reflazione, cioè un recupero dell’inflazione ed è per questo che dovrebbe essere favorito l’Azionario Usa.

Ma come è spiegabile un ritmo di crescita previsto come lento dopo una forte caduta del pil nel 2020 e il riassorbimento dello schock da Coronavirus anche grazie ai vaccini? “La ripresa economica”, ha spiegato Scambia, “è alimentata da pesanti deficit Statali e non è in grado di autolimentarsi”. Più nel dettaglio ci saranno settori in declino (es. auto tradizionali) e altri in crescita (eolico, solare, auto elettriche) che bilanciandosi restituiranno un tasso di sviluppo del pil moderato.

Asset ClassTarget/Posizione
Azionario Usa GrowthOverperform
Azionario Settore AutoelettricheOverperform
Azionario Settore Energia PulitaOverperform
Azionario Settore Auto CombustioneUndeperform
Euro Dollaro1,31 ora a 1,22 (7%)
Bond Inflation LinkedPerform
Materie PrimePerform
Mercati EmergentiUnderperfom
Mercati EuropeiUnderperfom
OroUnderperfom

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *