• Gio. Ott 6th, 2022

Denaro Lettera

Blog di Finanza, Economia, Pubblica Amministrazione, Melegnano e Giambellino

Crolla Netflix, delusione sugli abbonati

Tira aria di punizioni a Wall Street ed in particolare sul Nasdaq. I venditori si sono accaniti questa sera sul colosso dello streaming, Netflix. Il titolo è arrivato a perdere dopo poco più di un’ora dalla chiusura quasi il 20%. Il rosso del post mercato si è associato alla performance negativa accumulata durante la sessione ordinaria, per oltre l’1%. -1,48%. La ragione di questa discesa? La società produttrice e distributrice di prodotti cinematografici via web ha annunciato un target di crescita dei clienti molto ridotto per il primo trimestre 2022, solo 2,5 milioni, analisti si attendevano oltre 5 milioni. E non è finita qui. Il colosso dello streaming ha mancato, anche se non di molto, l’obiettivo per il quarto trimestre del 2021, 8,21 milioni a fronte di un previsto di 8,5 milioni.

Meno abbonati del previsto, ecco perchè

Secondo la società è la scarsa nuova programmazione e produzione che frenerà la crescita, secondo altri analisti invece iniziano a pesare 2 fattori: da un lato la concorrenza sullo streaming di altri giganti Usa (Amazon, Apple, Wal Disney, ComCast, Viacom solo per citarne alcuni) e dall’altra l’idea di un nuovo aumento del prezzo degli abbonamenti nell’Area Usa Canada dopo quello di ottobre 2020.

Il titolo è entrato oramai in mercato orso (oltre -20%), con un massimo battuto a metà novembre a 700 dollari. Nel Post Market sta scambiando a 410 dollari (42% di discesa dai massimi).

Ritornando ai dati di bilancio presentati nel primo trimestre, la società ha realizzato ricavi per 7,709 miliardi di dollari, in crescita del 16,3% rispetto all’anno precedente. I costi operativi sono scesi a 632 miliardi rispetto a 954 miliardi del quarto trimestre 2020. Il margine operativo è al 8,2% dal 14,4%. L’utile per azione, infine, sul trimestre si è attestato a 1,33 dollari da 1,19 dollari. Il rendimento dell’azione trimestrale è dello 0,30%. (riproduzione riservata)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *