• Gio. Ott 6th, 2022

Denaro Lettera

Blog di Finanza, Economia, Pubblica Amministrazione, Melegnano e Giambellino

Nuove di dichiarazioni di Bullard ma il mercato le contiene

DiGiuseppe Di Vittorio

Feb 14, 2022

Il 10 di febbraio aveva detto ciò che il mercato non voleva sentire, “auspico una contrazione del bilancio della Federal Reserve già a partire dal secondo trimestre 2022”. Le parole sono di James Bullard responsabile della Fed di St. Louis che oggi si è ripetuto, abbassando leggermente il “tiro” dopo alcune dure critiche che c’erano state settimana scorsa. Gli effetti oggi sui mercati dopo le sue dichiarazioni sono stati decisamente diversi. Il 10 di febbraio, dopo il discorso del numero uno della Fed di St. Louis non solo il mercato ha invertito la sua corsa intraday al rialzo ma è partito un movimento short di più giorni che ha coinvolto anche i tassi di interesse, registrando nuovi massimi.

Ma cosa ha detto Bullard oggi? Partiamo dai tassi di interesse, per il numero uno della Fed di St. Louis dovrebbero raggiungere l’1% entro luglio. In questo quadro occorre rimuovere più velocemente la politica monetaria. La politica della Fed deve essere composta, se non si agisce quindi c’è il rischio di una reazione tardiva scomposta. Non sarebbe in gioco solo il destino dell’economia ma per Bullard la partita coinvolge anche la reputazione della Banca Centrale. “La Fed deve dimostrare di essere in grado di raggiungere i target di inflazione fissati”, aggiunge il numero uno della Fed di St. Louis, e dall’estate che sollecito un intervento, la banca centrare deve dimostrare di avere una visione chiara 2 anni”.

E ai mercati, in questo contesto cosa potrebbe accadere? “Non prevedo sconvolgimenti”, ha spiegato Bullard, “il pil dovrebbe crescere fra il 3,5% ed il 4% quest’anno, le azioni di politica monetaria devono essere composte”. Il numero uno della Fed di St. Louis riconosce poi implicitamente che la Fed si forse rilassata, per quale motivo? Il mercato scontava una discesa dell’inflazione senta particolari interventi della banca centrale.

Il numero uno della Fed tiene però a precisare che le sue sono delle proposte, “ragionevoli”, ma a decidere sono sempre il Presidente Jerome Powell e tutti i membri collegialmente della Banca Centrale.

James Bullard è Presidente della Fed di St. Louis, attualmente super falco, votante per tutto il 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *