• Gio. Ott 6th, 2022

Denaro Lettera

Blog di Finanza, Economia, Pubblica Amministrazione, Melegnano e Giambellino

Russia Ucraina: le notizie e le reazioni dei mercati

Martedì 15 febbraio

ore 9,07 – Secondo fonti russe alcune esercitazioni sarebbero terminate e alcune truppe sarebbero di ritorno nelle basi – Mercato reagisce in modo timido positivo *****

ore 10,19 – Governo Ucraino, abbiamo impedito invasione russa con aiuto dell’Occidente – Reazione timida positiva

ore 10,21 – I cds (assicurazione contro il rischio di fallimento della Russia) stabili a 200,46. Nel 2016 con l’invasione in Crimea erano a 600, il massimo degli ultimi giorni è a 217 il 24 gennaio. Contesto di tranquillità per i mercati

ore 10,27 – Rublo si apprezza dell’1,45% contro dollaro americano e Borsa russa +5%, Contesto di positività per i mercati

ore 10,40 – Commissario agli Esteri Ue, se Russia attacca il gasdotto Nordstream 2 non sarà in grado di funzionare.

ore 11,18 – Lavrov (Ministro degli Esteri russo), bene le indicazioni sulla sicurezza dell’Ocse ma i nostri interlocutori preferiti sono la Nato e gli Stati Uniti d’America per questo non aderiamo a loro richiesta di incontro

ORE 11,23 – PARLAMENTO RUSSO DA MANDATO AL PRESIDENTE RUSSO PER LA CREAZIONE DUE REGIONI SEPARATE NELL’UCRAINA ORIENTALE – NEGATIVA LA PRIMA REAZIONE DEL MERCATO ***

ore 11,37 – Ministro degli esteri, Lavrov, risultato positivo è a portata di mano

ore 11,41 – Le Aree dell’Ucraina che il Presidente Russo Putin dovrebbe riconoscere secondo il Parlamento russo sarebbero quelle di Repubbliche di Donetsk e Luhansk nell’Ucraina orientale – Mercato snobba la notizia apparentemente negativa

ore 11,43 – Putin, Russia è un fornitore affidabile di energia per la Germania e la Germania è un partner importante per la Russia – Mercato tenta timido attacco ai massimi di giornata

ore 13,05 – Parla il Segretario Generale della Nato,  Jens Stoltenberg, cauto ottimismo ma non ho visto alcun segno di de-escalation sul campo. I negoziati possono proseguire ma non abbiamo ricevuto nessuna proposta. Se la Russia vuole 2 Regioni autonome dell’Ucraina tutto ciò violerebbe il diritto internazionale e la sovranità dell’Ucraina. Prima reazione del mercato leggermente negativa ma poi subito riassorbita *****

ore 13,45 – Per il Primo Ministro inglese, Boris Johnson emergono segnali di dialogo con la Russia ma devono ritirare le truppe dal confine. Le nuove sanzioni potrebbero impedire alle imprese russe di raccogliere risorse finanziare nella City – Reazione leggermente negativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *